Intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari sono delle reazioni avverse, lente e progressive, del nostro organismo e, in particolare del nostro intestino che si manifestano dopo l’ingestione di certi cibi. L’intestino non tollera l’ingestione ripetuta di certi cibi (es grano, latticini) e questo scatena una reazione infiammatoria.
Le intolleranze alimentari coinvolgono solo in parte il sistema immunitario e, a differenza delle allergie si manifestano in modo lento e graduale e sono sempre associate alla quantità di alimento che viene ingerita.
Una concausa è sicuramente rappresentata da un’alterazione qualitativa e quantitativa della flora intestinale.
I sintomi più comuni delle intolleranze verso gli alimenti sono rappresentati da:
• Cefalea (mal di testa)
• Sintomi gastrointestinali
• Ritenzione idrica
• Eruzioni cutanee

I disturbi dell’apparato digerente quali difficoltà digestive, gas intestinali, stipsi e diarrea sono i primi a comparire e successivamente si manifestano i disturbi dell’intero organismo con sintomi cronici di difficile terapia.
L’intolleranza alimentare si può diagnosticare con una semplice analisi del sangue.
Il test mette a contatto i globuli bianchi del nostro sangue con gli estratti alimentari e si studiano le modificazioni infiammatorie delle cellule al microscopio. Si testano i globuli bianchi contro un certo numero di estratti rappresentato dalle grandi famiglie alimentari.
I grandi gruppi alimentari di riferimento per la popolazione europea sono:
• Frumento e cereali correlati
• Latte e prodotti lattiero-caseari
• Uova
• Manzo
• Caffè
• Zucchero
• Vegetali “comuni”
• Lievito di birra
Il primo approccio dietetico che si ottiene da tale test è rappresentato da una “dieta di disintossicazione personalizzata” capace di escludere le grandi famiglie alimentari (latticini, lieviti, ecc) per un tempo limitato (1 mese, 2 mesi…). La dieta deve essere bilanciata per evitare scompensi nell’assunzione di elementi essenziali (es dieta priva di latte deve tener conto del minor apporto di calcio e supportare questa mancanza nel modo più adeguato)
Un approccio dietetico semplice e ridotto nel tempo può dare in molte persone risultati positivi. Una corretta alimentazione determina il ritorno in breve ad uno stato di benessere.

Intolleranze agli additivi

Le intolleranze alimentari possono essere dovute anche a sostanze chimiche di sintesi aggiunte ai cibi.
Gli additivi sono sostanze usate fin dall’antichità per migliorare la qualità del cibo e la sua conservazione. Negli anni il numero di molecole di additivi a disposizione dell’industria alimentare è molto aumentato.
Gli additivi possono essere coloranti, conservanti, dolcificanti, addensanti ecc. Poiché gli additivi alimentari devono essere chiaramente indicati in etichetta, una volta scoperta una specifica sensibilità, si può evitare l’additivo che costituisce un potenziale problema.




Data pubblicazione: 16/01/2017

Prenotazioni e Informazioni

E' possibile prenotare i servizi del Polo Sanitario Opera di Santa Teresa sia tramite CALL CENTER al numero 0544.38513 o tramite modulo web attivo tutti i giorni e a tutte le ore.


INFO E PRENOTA ONLINE
Compila
APERTO TUTTI GIORNI
24 ORE SU 24
CALL CENTER
0544.38513
Lunedì - Venerdì 7.30-19.30
Sabato 7.30-13.00

News

Offerte