Maculopatia legata all'età

La maculopatia è una patologia che colpisce la macula, cioè la parte centrale della retina in cui sono concentrati i fotorecettori deputati alla visione distinta.

La degenerazione maculare legata all’età è la causa più frequente di maculopatia, caratterizzata da una progressiva involuzione dei fotorecettori ed è attualmente considerata la prima causa di cecità nei paesi industrializzati, proporzionalmente all’allungamento della vita media. A livello mondiale è la terza causa di ipovisione, dopo la retinopatia diabetica e il glaucoma. La sua diffusione è stimata attorno al 5% fra la popolazione mondiale e oltre il 40% nei paesi a maggior benessere.

Anche se i primi sintomi possono insorgere precocemente (attorno a 50 anni), la malattia viene diagnosticata per lo più dopo i 70-75 anni.


La maculopatia si manifesta clinicamente come:
1. Forma secca: caratterizzata da una progressiva atrofia della cellule che costituiscono la porzione centrale della retina; ha una evoluzione lenta e raramente provoca grave ipovisione.

2. Forma essudativa: è la manifestazione clinica più grave, è caratterizzata da scompenso del microcircolo retinico ad evoluzione rapidamente ingravescente, dalla comparsa di emorragie, edema maculare e neovascolarizzazione nel contesto del tessuto retinico. Queste alterazioni provocano in breve tempo ipovisione severa.

Cause
1. Età e conseguente invecchiamento del tessuto retinico
2. Eccessiva esposizione all’azione nociva dei raggi ultravioletti
3. Presenza di disordini metabolici predisponenti come ad esempio il diabete
4. Ipertensione arteriosa con compromissione del microcircolo retino- coroideale
5. Miopia e conseguente retinopatia miopica
6. Abitudini di vita non corrette: fumo, scarsa attività fisica, abitudini alimentari che favoriscono l’accumulo di radicali liberi

Come si manifesta
Il paziente accusa un calo della vista, che può essere preceduto da difficoltà di adattamento alle variazioni di illuminazione o ad una riduzione della sensibilità al contrasto. Oltre al calo visivo, il sintomo più caratteristico della degenerazione maculare è la percezione di immagini distorte, per cui le linee diritte appaiono ondulate, proporzionalmente alla evoluzione della malattia. Nella forma più evoluta la visione centrale può essere fortemente compromessa per la presenza di uno scotoma centrale, cioè di una zona scura di ipovisione nel centro del campo visivo.

Terapia
La terapia della maculopatia è in realazione al quadro clinico; nelle forme inziali non essudative ci si avvale della somministrazione di integratori con attività antiossidante e di farmaci con azione vasoattiva e capillaroprotettrice, al fine di migliorare l’apporto di ossigeno al tessuto retinico; nella forma essudativa si possono ottenere buoni risultati, bloccando l’evoluzione della malattia, mediante l’utilizzo di terapia laser fotodinamica o mediante terapia iniettiva intrabulbare o peribulbare di sostanze in grado di ridurre la componente edematosa ed inibire la formazione della neovascolarizzazione retinica, cioè delle lesioni che sono alla base del grave deficit visivo.

Prevenzione
Trattandosi di un processo degenerativo legato all’invecchiamento del tessuto retinico e favorito da disordini circolatori e dalla presenza di radicali liberi è consigliabile uno stile di via corretto che preveda una regolare attività fisica, l’astensione dal fumo ed una corretta alimentazione per garantire, nel tempo, l’apporto di quegli alimenti che fanno bene alla vista (vitamine, sali minerali).
Molto importante è l’utilizzo degli occhiali da sole con filtro anti UVA. Importante è anche il controllo dei disordini metabolici come diabete, ipercolesterolemia e ipertensione arteriosa.

Test di Amsler

Con un semplice test effettuabile facilmente anche a domicilio si può valutare la presenza o la progressione di una maculopatia
Si tratta di un foglio su cui è disegnata una griglia.
Il foglio va osservato in visione monoculare e con la correzione ottica per vicino, alla distanza di circa 25 cm. Nella condizione visiva normale, fissando il punto centrale tutte le linee sono viste diritte; quando sussiste maculopatia i quadretti vengono percepiti distorti e le linee ondulate proporzionalmente all’evoluzione della malattia.

Dott.ssa Patrizia Gambi, specialista in oculistica


Data pubblicazione: 28/03/2017

Prenotazioni e Informazioni

E' possibile prenotare i servizi del Polo Sanitario Opera di Santa Teresa sia tramite CALL CENTER al numero 0544.38513 o tramite modulo web attivo tutti i giorni e a tutte le ore.


INFO E PRENOTA ONLINE
Compila
APERTO TUTTI GIORNI
24 ORE SU 24
CALL CENTER
0544.38513
Lunedì - Venerdì 7.30-19.30
Sabato 7.30-13.00

News

Offerte