Fibromialgia e medicina naturale

In questo articolo la naturopata Isabella Mariani, ci spiega come le tecniche manuali di medicina naturale possono aiutare le pazienti affette da questa difficile sindrome che colpisce circa 1.5/2 milioni di italiani in prevalenza di sesso femminile. Questa condizione viene definita “sindrome” poiché esistono segni e sintomi clinici che sono contemporaneamente presenti.

La fibromialgia o sindrome fibromialgica é una malattia cronica complessa definita dall'American College of Rheumatology come “una condizione di dolore cronico diffuso con caratteristici “tender points” (punti dolenti alla pressione) all'esame fisico, spesso associata con una varietà di sintomi o disfunzioni quali la fatica, i disturbi del sonno, la cefalea, la sindrome del colon irritabile e i disturbi dell'umore”.

La fibromialgia è una forma di reumatismo extra-articolare e colpisce i tessuti molli, i muscoli, i tendini, e il tessuto connettivo. La diagnosi non si avvale di esami di laboratorio specifici ma principalmente si basa sulla diagnosi differenziale con altre patologie reumatologiche, sulla sintomatologia e la presenza dei tender point, che sono aree dolorose alla pressione.

I sintomi caratteristici presenti nella maggior parte dei pazienti sono:

•disturbi del sonno che è poco profondo e non ristoratore,

•cefalea muscolo tensiva o emicrania,

•astenia o stanchezza cronica,

•rigidità muscolare mattutina,

•colon irritabile, stipsi o diarrea,

•esofagite da reflusso,

•spasmo e tenesmo vescicale,

•parestesie in varie parti del corpo,

•problemi cognitivi, perdita di memoria e difficoltà di concentrazione.

•Ansia e/o depressione

•intolleranza alla luce ed ai suoni,

•secchezza degli occhi e della bocca.

Spesso il complesso quadro sintomatologico può essere influenzato negativamente da fattori esterni, quali eventi stressanti (lutti, traumi fisici o psicologici), rumore, umidità, fase premestruale, sovraccarico lavorativo, ansia, sonno non ristoratore.


Dal punto di vista psicosomatico la fibromialgia rivela un messaggio che è strettamente collegato ai muscoli, i quali sono il fare, l'agire, evidenzia la difficoltà di prendere la strada giusta per la propria vita, il muoversi e prendere iniziative.

La sindrome fibromialgica è una ragnatela invisibile che ingabbia la persona in un reticolo fitto rendendo faticoso e doloroso ogni movimento. Questo reticolo stretto e doloroso è composto dal senso di colpa, dalla impossibilità di prendere decisioni, dai pensieri ricorrenti che affollano la mente. Spesso sono soggetti con un forte senso di generosità e altruismo che si associa ad ansia anticipatoria per ciò che potrebbe accadere alla salute delle persone care. C'è un atteggiamento sacrificale e si immola per gli altri dimenticandosi completamente di se stessa.

Per un miglioramento della sintomatologia è fondamentale ritrovare il contatto con se stessi, evitare di mantenere il controllo su tutto e tutti per cercare di tenere sotto controllo la propria ansia, quindi bisogna che la persona con fibromialgia si alleni a portare l'attenzione al tempo presente, a vivere il “qui e ora”. Ridurre l'eccessiva attività fisica e mentale, l'ingorgo dei pensieri aumentano l'ansia, la stanchezza e i disturbi del sonno nonché tutte le manifestazioni gastro-intestinali e muscolari.

Riappropriarsi della propria identità come persona e non ingabbiata nel ruolo di madre o di figlia e riportare l'attenzione su se stessi, questo permette di ascoltare e soddisfare le proprie esigenze, di poter prendere decisioni e muoversi nella direzione giusta. Spesso la loro visione è concentrata su un problema che assorbe tutta la loro attenzione impedendo una visione più complessiva a 360° della loro vita. Preso coscienza di sé è importante ritrovare il contatto con il mondo che li circonda, il contatto con la natura. Molto importante è trovare il tempo per fare delle belle camminate immersi nella natura, ciò migliora a livello fisico la muscolatura e circolazione degli arti inferiore, la respirazione e di conseguenza l'ossigenazione di tutto il corpo,il contatto con la terra attraverso i piedi, mentre a livello psicologico ed emotivo, assaporando il contatto con la natura e il senso di libertà, otteniamo un rilassamento che porta benessere a tutta la persona.


Una volta avuta la diagnosi da parte del reumatologo, l'approccio terapeutico multidisciplinare è fondamentale per avere una buona qualità di vita e una riduzione del quadro sintomatologico ma anche per impedire il riacutizzarsi della sindrome.



Data pubblicazione: 21/03/2018

Prenotazioni e Informazioni

E' possibile prenotare i servizi del Polo Sanitario Opera di Santa Teresa tramite CALL CENTER al numero 0544.38513 o tramite modulo web attivo tutti i giorni e a tutte le ore.


CALL CENTER
0544.38513
Lunedì - Venerdì 7.30-19.30
Sabato 7.30-13.00
INFO E PRENOTA ONLINE
ATTIVO
TUTTI GIORNI
24 ORE SU 24

Opportunità in Vetrina

News